IN OLTRE 50 PER BATTERE VALIDO IN RICORDO DI TEO MUSSI

Un esercito di 55 giocatori di ogni età, provenienza e capacità: questo il Memorial Matteo Mussi 2018. Ieri sul Mattia Bertoni di Sala Baganza è andata in scena la quindicesima edizione del Memorial Matteo Mussi SlowPitch, evento sportivo e goliardico organizzato per ricordare l’atleta salese, prematuramente scomparso nel 2003 per colpa di una fulminante malattia. Tanti amici di sempre, nuovi volti, papà e futuri campioni che durante i 14 inning giocati si sono alternati cercando di battere valido e vincere i tanti premi messi in palio dall’organizzazione, in un pieno spirito di amicizia e sportività. Se è vero che l’importante è partecipare, quando inizia il gioco è difficile mettere da parte l’agonismo, cosi le due formazioni create prima del match alla vecchia maniera e capitanate da Fabio Pelagatti (maglia rosa) e Tito Mulazzi (maglia bianca) se le sono suonate di santa ragione, dando vita ad una emozionante partita terminata 11-10 per la squadra in maglia bianca. A fine partita, tanti applausi e sorrisi per tutti, premiazioni e foto finale con Claudio Mussi, papà di Matteo. A vincere i premi “golden ball” (battere valido ad un determinato giro di mazza scelto “dalla regia”) Nicola Tagliavini, Thomas Ferramola, Pedro Guerra, Francesco Segreto, Fabio Pelagatti, Daniele Bottioni, Andrea Pompini, Antonio Rotelli, Mauro Agostini, Silvio Tocco e Giovanni Gravante. MVP della giornata, uno straordinario Marco Barilla, autore di un 2 su 3 nel box di battuta ed una strepitosa eliminazione in corsa all’esterno centro. Ma ecco tutti i protagoniti:

Rosa: Pelagatti Fabio (C), Roberto Papini, Nicola Tagliavini, Massimiliano Ferrari, Rocco Daraio, Pedro Guerra, Thomas Savi, Francesco Mari, Alessandro Zambelli, Michele Sacchi, Marco Broglia, Edoardo Romanini, Sami Bouallegue, Edoardo Varano, Thomas Agostini, Lorenzo Fraboschi, Carlo Marsilli, Michele Cacialli, Marco Barilla, Francesco Pavesi, Federico Baisi, Lorenzo Rosa, Davide Zani, Alberto Fraboschi, Edoardo Graiani, Waldis Dysla, Alessandro Piazza.

Bianchi: Tito Mulazzi (C), Daniele Bottioni, Roberto Tanara, Carlo Tanara, Silvio Tocco, Andrea Pompini, Thomas Ferramola, Emanuele De Martino, Giovanni Gravante, Paolo Tanara, Antonio Rotelli, Luca Marchesi, Mattia Formaggioni, Matteo Gaiani, Andrea Pacchiani, Ikhlaq Khan, Gianluca Zani, Filippo Colonna, Gaetano Diletto, Francesco Segreto, Fabio Cavallo, Gianluca Broglia, Mauro Agostini, Luigi Varano, Giancarlo Mischeri, Alessandro Zilioli, Simone Pignatelli.

Photo Credit: Michela Passalacqua