A FIRENZE UNA GRANDE SALA FERMATO DALLA PIOGGIA

Andrea Pizzarotti

Il maltempo colpisce ancora una volta e non dà tregua, impedendo così al Fontana Ermes Sala Baganza di scendere in campo per gara 2 a Firenze. L’impegno è importante, gli avversari sono molto forti e nel loro roster ci sono nomi di rilievo ma i nostri ragazzi sono tosti, non temono nessuno e nell’unica partita fanno faville e giocano un gran baseball. Sul monte di lancio il partente è Alessandro Zambelli che per quattro riprese non concede nulla agli avversari, mentre il nostro attacco punge, e realizza alla quarta ripresa. Manuel Piazza batte valido, Alessandro Piazza sfrutta una piccola incertezza e conquista la base. Arriva il momento di Alberto Fossa che spara un lungo doppio da 2 RBI. In difesa Zambelli ha un momento di flessione, chiude la ripresa ma incassiamo i due punti del pareggio. E’ il momento di Andrea Pizzarotti, tutti con il fiato sospeso, il cuore che batte a mille. Il “Pizza” rientra dopo un gravissimo infortunio, solo il suo grande cuore e la sua grande determinazione e coraggio gli hanno permesso di poter rientrare nel mondo che lui ama e dove vuole ancora essere protagonista e lo merita davvero. Prima però attacchiamo e affondiamo la spada, valida di Amoretti, valida di Graiani, base intenzionale a Fossa, poi fanno i conti con Tanara che batte un triplo che fa correre e segnare tre punti. L’attacco Viola è determinato, ha segnato due punti nella ripresa precedente e vuole far male e si presenta con la parte migliore del suo attacco. Pizzarotti mischia le carte e non concede nulla di buono, i suoi lanci mettono confusione ma i padroni di casa riescono comunque a segnare 2 punti: 5-4 Sala. Sale in cattedra Tortini, due riprese per difendere un punto di vantaggio col nostro attacco in stand by: il pitcher affronta nove battitori senza concedere nulla, chiude con tre K e consegna una sofferta e meritata vittoria al Fontana Ermes Sala Baganza.
Che bel baseball che i ragazzi del manager Stefano Chiuri e del suo Staff ci stanno regalando. Ancora fuori per infortunio Daraio e Guadagnino, rientra nel gruppo Lorenzo Cupri, reduce da un periodo di studi negli Usa.