SLOWPITCH: IL SALA CHIUDE IL MUTUO CARIPARMA ALL’ULTIMA RATA

Jenny “Tiramolla” Silvestri

Martedi scorso è finita così: Walk-off 2 runs HR di Jenny Silvestri e gli Amatori hanno piegato un coriaceo Cariparma. Per una serata la carovana dello Slow Pitch Parmense si è spostata (per gentile concessione del Pres. Paini dell’Oltretorrente) al Four-Leaf Clover Fields…. dove?????? Al camp svèn al Nino Cavalli! Il Quadrifoglio… aaaaahhhhh!!??!! Il campo era tirato a “lucido” proprio per le sfide delle grandi occasioni e questo nelle premesse e nei fatti non ha deluso le aspettative del pubblico che ha gremito in ogni ordine di posti le gradinate dello Stadium (sicuro, sicuro ???). La squadra salese partiva già’ rimaneggiata per le assenze forzate di Delfante (sempre liete), di Daniele Bottioni (meno liete – spalla), di Chierici (anche lui meno liete – gomito) e Cacialli (per lui invece di profilo – Egitto) e di Poldi (sembra sempre per lavoro ma noi non ci crediamo). Poi nel pomeriggio arrivano le defezioni dei reduci dalla vittoria alle ESSL di Ostrava, ma sembravano più’ 2 reduci del Vietnam. Tocco ore 16.56: “Questa sera e per un po’ mancherò devo recuperare la mano, altrimenti penalizzo la squadra” (i consigli per una pronta guarigione hanno spaziato dalle più’ colorite soluzioni innovative a quelle della tradizione parmigiana). Bova ore 18.17: “Ragazzi sono in condizioni fisiche decisamente precarie… La maratona di 10 partite in due giorni ha lasciato qualche scoria mi spiace molto ma mi muovo a malapena!!!” (Lo swing è ancora quello di un tempo… il fisico decisamente meno…). A questo punto il Manager Bottioni dopo avere sfoggiato tutta la sua Ars Oratoria e un po’ di fascino (quello rimasto) convoca il Panzer Belliero… (Ars Oratorie e fascino erano ovviamente per l’approvazione familiare – grazie Micky) insieme con il fidato coach Gianni Savi possono finalmente redigere il lineup di serata contando sull’aiuto in ED dell’infortunato Papini: Savi (5) Corradi (8) Leoni (2) Belliero (10) Silvestri (3) Rinieri (6) Dallara (1) Barilla (DH) (ED) Bottioni F. (7) Tanara (4). Sul monte di lancio sale Dallara e nel dugout per la prima volta in campionato non resta nessuno. Poi con calma olimpica (stranamente in ritardo….) arriverà Magnani in parabola discendente e non in grado di salire sul diamante. Rinieri che dal messaggio delle 20.40 su Whatsapp doveva consegnare l’ultimo gatto (nessuno ha capito che lavoro faccia….) arriverà, ben dopo il playball delle ore 21.00 (ma non si giocava alle 21.30 ???????????????). Finalmente si inizia ed il Cariparma, complice un paio di errori difensivi salesi segna subito 2 punti a cui risponde il Sala che con 2 out e Leoni in 1° porta a casa un punto con il doppio di Belliero. 2° e 3° inning con un nulla di fatto per entrambe le formazioni mentre al 4° entrambe le formazioni segnano 1 punticino. 3 a 2 per i bancari. Il Cariparma finisce qui la sua prestazione in attacco mentre il Sala riesce a pareggiare l’incontro al 6° inning grazie ad un HR di Corradi. Ultimo inning con il Sala che caricato nel dugout fa subito un out e chiude la pratica Cariparma con il 2° doppio di serata girate da Rinieri, Tanara, Silvestri (che valevano da sole il prezzo del biglietto) con Tanara che “secca il Pela” di 3 metri (ha appena fatto in tempo ad uscire dal box ! dirà il Tano). Dai social tutti si chiedevano: Immagino con quanta foga agonistica abbia girato i doppi il Tano!!! La soluzione è molto semplice: Silvestri dalla prima base quando si allunga, con guantone gratta senza problemi il pizzetto a Tanara quando è sul sacchetto di seconda base.

Dopo la bellissima prova difensiva gli amatori rientrano in attacco convinti di poter portare a casa la partita: Corradi prende due ball poi gira deciso il terzo lancio che esce in line dal box diretto preciso nel guanto dell’esterno centro. Leoni salvo in prima ma nel box Silvestri spara un fuoricampo a sinistra che chiude la partita. Anche il cielo si commuove ed inizia piovere. La partita ha visto il predominio delle difese sugli attacchi. Difesa salese in grande spolvero dove l’anno fatta da padroni gli interni salesi con i già citati doppi giochi difensivi (Rinieri: Ammetto di non aver mai visto un movimento così rapido del Tano nel girare un doppio… per un attimo ho pensato che si disarticolasse)  ed il grande supporto alle assistenze in prima di Jenni Silvestri che con il guanto arrivava a metà corsia (Tiramolla)!

Grande prova sull’esterno sinistro (con tanto di pozzanghera stile Giochi Senza Frontiere) di Federico “Fefe” Bottioni (un Tocco ringiovanito… ritorna pure con calma) con ottime eliminazioni al volo ed assistenze fulminanti e miglior battitore della serata con 2 su 3 con un doppio ed un triplo. L’attacco è stata la nota dolente: il peggior attacco della stagione!! 31 volte alla battuta e 22 out e 5 battitori in media zero! Con il nostro strabiliante leadoff Savi in serata no, un Corradi che ha salvato la prestazione con il punto del pareggio ed un Leoni, che invece di approfittare delle assenze dei rivali alla top ten Bova e Tocco era invece molto scarico (qualcuno ha ipotizzato affaticamenti extrasportivi) e con qualche livido sul fisico. A sentir parlare di lividi si è scatenata una inserzione fotografica su Whatsapp dei VARI nostri eroi in tenuta adamitica per dimostrare chi era ridotto più’ male (bei tempi quelli in cui andavi in officina dal Dallo a vedere invece i calendari della Pirelli….). Da tutta la squadra il premio Oscar come miglior attore non protagonista a Roberto Papini. Ha giocato esterno destro, non gli è arrivata una palla, manco un foulball, aveva il DH che ha fatto 0 su 3. (Quando sei comunque fondamentale…..per non giocare in 9. Grazie Papo.)… e senza un spalla!!!

Prossima partita contro gli HZ Virales  venerdì 21 giugno ore 21,30 – Campo Stuard 2 Parma.

La Voce del Dugout

L’inviato D.B.