Concentramento U15: prima gara

Sabato 23 partenza alle 6 del mattino direzione San Marino, dove è previsto il concentramento per decretare gli incroci con le società delle altre macro aree (lo so, è detto malissimo … ma il senso è quello).

I nostri avversari sono il San Lazzaro di Bologna e i campioni nazionali scudettati Torre Pedrera falcons; e già da qui si capisce che la geografia non deve essere la materia preferita di chi ha scelto la sede.

Comunque: la nostra società ha messo a disposizione un pullmann per la trasferta internazionale, che ci farà non solo stare tutti insieme ma anche freschi, in previsione di quello che si prospetta – vista la data – come un viaggio lungo.

In realtà gli dei dell’autostrada sono benevoli e alle 10 circa arriviamo al campo: dobbiamo giocare alle 13.30 e siamo già sui 30 gradi. Mi rifiuto di guardare la gara tra il San Lazzaro e il Torre Pedrera (lo farà chi di dovere) poi vinta dai Falcons, e mi dedico con l’aiuto di Giada e Simone ad organizzare la pizza serale (siamo in 51).

Inoltre mi sono portata un quaderno per prendere appunti in modo da non perdere neanche un’azione, ma io non sono un tecnico quindi come sempre scriverò come so.

Si mangia in ordine sparso poi pronti per le 13.30 a tifare i nostri ragazzi. La temperatura è aumentata nel frattempo ma un po’ di vento attenua la calura; inoltre siamo nella zona bar, tutti all’ombra e devo dire che malgrado tutto pensavo peggio, anche se arriveremo a 40 gradi.

Primo inning

Pronti via, dopo due out Leo batte una bella valida ma rubando in seconda inciampa sul cuscino e viene eliminato.
Il monte è di Filippo Ronchini, che lo terrà per 4 inning collezionando 7 k.


Però siccome noi non ci smentiamo mai un pasticcio difensivo porta a casa un punto per i nostri avversari, ma Filo riesce comunque a chiudere senza danni ulteriori.

Secondo inning

Il primo battitore che si presenta al piatto é Sadas Pansilu Gamage Wewala (ho chiesto a Jenny di scrivermi il nome completo, fate attenzione al secondo) che bello come il sole batte un triplo come se fosse la cosa più facile dell’universo mondo. Il Bando viene bollato e va in prima, ma uno scriteriato tentativo di rubare la seconda lo elimina. Aldo super concentrato batte una bella valida, porta a casa Sadas e regala il punto del pareggio; ma malgrado una base ball Giulio al piatto non concretizza e si chiude il nostro attacco.
Filo sul monte tiene alla grande, la difesa lo segue e l’inning si chiude senza far entrare punti.

Terzo inning

Dato che una delle tante storie del baseball dice che i punti si fanno con due out, succede che Leo va in prima su base ball e dopo tocca a Sadas Pansilu ecc ecc che batte un’altra valida, fa avanzare Leo e arriva salvo.
Che farà Cristian (senza h perchè glielo ho chiesto)? Per una volta esce dal suo universo parallelo, batte una valida che porta a casa Leo, fa avanzare Sadas in terza e lo porta in prima. Poi però su tentativo di rubata si fa eliminare (e due); così come sono 2 i nostri punti, e 1 quello di San Lazzaro.
Nella parte bassa anche Giulio esce dall’universo che condivide con Cristian e si produce in due spettacolari out al volo; Filo chiude.

Quarto inning

Questa volta il nostro attacco non produce punti malgrado – ad esempio – una bella battuta di Filo Lori che viene presa al volo.
Filo Ronchini ci ha preso gusto e continua a macinare K, e chiude senza danni.

Quinto inning

Giulio si presenta in battuta e riesce ad andare in base ball. Apro una parentesi: i nostri hanno dimostrato buon occhio in questa gara e questo si è rivelato decisivo in un paio di occasioni. Dopo la battuta di Joel avanza in seconda, poi in terza su errore, poi a casa su un lancio pazzo. E siamo 3 a 1.


Cambio sul monte di lancio: arriva Filippo Lori che sembra sempre calmissimo, non so se lo è davvero e prima o poi glielo chiederò, ma la difesa lo aiuta e malgrado un avversario in seconda l’inning si chiude senza danni.

Sesto inning

Siamo sempre 2 a 1, tocca a noi attaccare. Parte Filo Ronchini con un bel singolo, Aldo finta un bunt ma finisce in prima su base ball facendo avanzare Filippo, anche Filo Lori finisce in base ball e così abbiamo tre belle basi piene con un out. Tagliamola corta e diciamo che l’attacco finisce così, con tre uomini lasciati in base e speriamo che le storie del baseball non si avverino …


Filolori è ancora sul monte ma arriva la prima valida del San Lazzaro che si concretizza in un punto grazie ad un paio di svarioni difensivi … e siamo 3 a 2.

Settimo (e ultimo) inning

C’è talmente caldo che non vengono nemmeno i sudori freddi ma non si sente volare una mosca, bisogna inventarsi qualcosa e qualcosa cambia. Arriva Mattia sul piatto, che con pazienza va in prima su base ball e sarà fondamentale: non è la prima volta che succede, e viene sostituito da un pinch runner.

Che però è: Sadaru Ransilu Gamage Wewala, fratello di Sadas Pansilu ecc ecc, U12 che l’anno prossimo passerà con i 15, alto e grosso la metà di suo fratello. Con una mossa a sorpresa – e anche con un po’ di incoscienza –  i nostri tecnici hanno deciso di buttarlo nella mischia, un po’ per fargli assaggiare un campo grande e un po’ per comodità perchè segue sempre suo fratello (così come la sua famiglia).


In perfetta posa da surfer e seguendo le indicazioni del suggeritore di prima comincia a “prendere”, finchè una valida di Leo (salvo in prima) lo porta in seconda. Nel silenzio generale si sente solo “prendi prendi” e Sadaru Ransilu ecc ecc gambe piegate e braccia aperte si sposta dalla seconda.

E chi arriva in battuta? Sadas Pansilu ecc ecc che, essendo caldissimo, regala un doppio che porta a casa suo fratello nel delirio generale e il quarto punto al Sala, Leo in terza e se stesso in seconda.

Il lanciatore avversario va in confusione e dà una base ball al Bando e a Ronchini, e così entra il quinto punto. Filolori per scelta difesa va in prima e siamo ancora a basi piene, ma il battitore successivo non concretizza. Per gli uomini lasciati in base vedi sopra.
Punteggio 5 a 2 per noi, Filolori ancora sul monte. Saranno ancora in grado di tenere? Sono le 16 e fa veramente caldissimo, loro sono in blu con cappellino e braghe lunghe, ma dove la trovano tutta questa energia? I ragazzi del San Lazzaro si piazzano sulle basi grazie ad un lancio pazzo e a un’assistenza sbagliata; e non solo entra un punto, ma c’è anche un uomo in terza, con due out. Però, come nelle belle storie, la battuta in diamante viene presa da …. Sadas Pansilu ecc ecc che, insieme ai suoi compagni, regala la vittoria al Fontana Ermes Sala Baganza U15.

 

Un po’ di statistica spicciola: Filolori chiude con 2 k, Leo 3 su 3 (tutti singoli), Sadas Pansilu ecc ecc 3 su 4 ma un singolo, un doppio e un triplo.

Che dire? Questa è la storia del gigante buono, del ragazzino veloce … e anche di due che non hanno giocato ma c’erano.

 

 

Grazie a tutti per le foto



  • Banner Centrale

    Vieni a Giocare con noi


  • FontanaErmesSalaBaganzaSerieA

    Carega Logo_v3

    logo minibaseball

    logo-amatorisalabaseball