U15 contro Codogno

,

Post View : 278

Finalmente si arriva alla partita tanto attesa! I ragazzi del Codogno, come noi, non hanno ancora perso una partita e sono una compagine mai affrontata: dal risultato della gara si potranno capire (e aggiustare, nel bisogno) molte cose.

Per senso di ospitalità verso gli ospiti, e dato che anche i grandissimi U12 giocano in casa con il Collecchio, mi occuperò del bar, pur sapendo che la mia visione della partita sarà limitata, per cui mi perdonerete la cronaca.

Gli alberi intorno al campo grande mitigano la calura, ma alle 16.30 c’è molto caldo e poco vento.

Per complicare il tutto, Sala e Codogno hanno la stessa divisa: i nostri si distinguono per la scritta dello sponsor (dietro) e per il bordino bianco intorno a maniche e collo. Mettiamoci anche che un paio di loro da lontano sembrano due dei nostri e … bisogna sempre sapere a che punto si è.

Parte Davide Zani sul monte, Aldo riceve; i battitori Codogno mostrano due bunt, e su uno arriva un’assistenza sulla prima base non troppo perfetta, però Davide si riprende alla grande e chiude la difesa con tre K.

Due errori in difesa del Codogno portano a casa Aldo; e siamo uno a zero.

Davide torna sul monte e concluderà al terzo inning con ben 8 K!!! Peccato per l’ennesimo imbarazzante errore difensivo (sicuramente ci sarà da lavorare agli allenamenti …) che fa temere il peggio, e fa entrare un punto. Pari nella prima metà del secondo inning, ma manca il nostro attacco, che ci regala un punto su: una valida di Joel, una battuta in diamante di Lorenzo, altra valida di Giulio.

Nell’inning successivo entrano 4 punti per noi, propiziati da una sfortunata linea di Leo sull’interbase che la prende al volo con un gesto perfetto, e da una sequenza di valide di Sadas, Filo R., Joel e Giulio; punteggio 6 a 1, cominciamo a rilassarci.

Nel frattempo arriva anche Leonarda, la mitica sponsor, e visto che ha portato fortuna, sarà sempre la benvenuta; e sfatato anche il mito che fare la foto di squadra prima di una gara porti sfortuna, quindi Silvia sei al sicuro :-))

Da qui in poi i lanciatori Codogno manifestano un po’ di problemi che si concretizzano in molte basi ball che portano alla fine anticipata del quarto e quinto inning per raggiungimento dei cinque punti massimi – come da regolamento.

Da parte nostra Filippo Ronchini controlla il finale della partita, regalando solo un punto agli avversari. Finale: 16 a 2. Fatto? Fatto!!!

Ora ci aspetta un sabato di riposo: ragazzi, con la complicità dei vostri genitori approfittatene e andate al mare, in montagna, a Gardaland o dove vi pare, scordatevi del baseball per un momento e ricaricate le pile! Ce ne sarà bisogno per il girone di ritorno che sarà complicato, e non solo per il caldo; e chissà che anche quest’anno non ci aspettino belle sorprese.

Da parte mia io sono molto orgogliosa di voi e per una volta mi firmo:
la vostra affezionata Patrizia Drommi Mora

 

Grazie a Benedetta Bassi per foto e scorer